Ortocheratologia

Il trattamento di ortocheratologia è una tecnica non chirurgica con cui è possibile correggere un difetto di vista attraverso una applicazione programmata di particolari lenti a contatto. Questa pratica è relativamente nuova ed è completamente maturata negli ultimi dieci anni. Le LAC in questione sono lenti RGP a geometria inversa e sono realizzate con materiali che garantiscono un passaggio di ossigeno elevatissimo. I migliori risultati si ottengono generalmente sulla miopia semplice (fino a sei diottrie): tuttavia è possibile riuscire a compensare anche diversi casi di ipermetropia, di astigmatismo e di presbiopia.

Queste lenti eseguono un lavoro di rimodellamento della superficie corneale e rimangono ben centrate anche con la palpebra chiusa. Durante le ore di utilizzo il paziente vedrà bene come se portasse una LAC convenzionale. Dopo la rimozione i benefici visivi continueranno grazie alle azioni di modellamento avvenute.

Le lenti a contatto per ortocheratologia non hanno rischi sostanzialmente maggiori rispetto alle normali LAC: la quantità di ossigeno necessaria viene trasmessa agli occhi anche con le palpebre chiuse. Il nostro specialista si occuperà della visita optometrica preliminare, degli esami successivi e di tutti i controlli da fare nel tempo. Ogni nostra attività a scopo di ortocheratologia viene approvata e seguita da medici oculisti con cui collaboriamo attivamente. Tale trattamento è completamente reversibile: in caso di abbandono, gli occhi torneranno in breve tempo alle condizioni di partenza e il difetto visivo sarà ristabilito.

Per quanto riguarda i soggetti più giovani, recenti studi scientifici hanno evidenziato come il trattamento di ortocheratologia sia utile al rallentamento della progressione miopica: citiamo il Singapore Study del Dottor Khoo e il lavoro condotto dal Dipartimento Universitario di Oftalmologia di Tsukuba (Giappone). Questi studi hanno coinvolto oltre cento bambini tra i dieci e i dodici anni: i risultati hanno confermato il rallentamento della miopia tra i pazienti che hanno fatto uso di lenti GP (gas permeabili). Alleghiamo inoltre questa recente metanalisi pubblicata sul prestigioso Journal of Ophtalmology: essa evidenzia ancora una volta come questa pratica contattologica sia efficace e accettabile per frenare la progressione miopica. Allo studio hanno contribuito anche due esperti optometristi italiani.

Vi invitiamo a contattarci direttamente per avere maggiori dettagli sul trattamento e sui relativi costi.